Fasce e mei tai artigianali • Passione per il babywearing

GUIDA ALLE TAGLIE

Fascia ad anelli (ring sling) : 2 metri lato lungo

Taglia 3 : 3,30 metri

Taglia 4 : 3,70 metri

Taglia 5 : 4,30 metri

Taglia 6 : 4,70 metri

Taglia 7 : 5,20 metri

Le fasce rigide porta bebè si distinguono tra quelle lunghe, corte e ad anelli. Ma come capire qual è quella più adatta per le proprie esigenze?
Spieghiamo le loro caratteristiche e differenze per scegliere quella che fa al caso vostro e poter così iniziare a godervi la magia del babywearing.

guida alle fasce porta bebè

LA FASCIA LUNGA

comprende le taglie 5 (4.30 m), 6 (4.70 m), e 7 (5.20 m). La fascia lunga è la più versatile perché permette di fare tutte le legature disponibili, anche quelle che offrono il massimo sostegno , da quelle più adatte ai più piccini a quelle per i bimbi più grandi. E’ da considerare che per un neonato sono consigliabili legature multistrato (che quindi richiedono più stoffa) perché consentono di sostenere al meglio la delicata schiena e capo del bimbo, come ad esempio il triplo sostegno (pocket wrap cross carry). In base alla corporatura di chi porta si sceglie una misura in più o in meno. Generalmente per una corporatura media (all’incirca altezza 1.70 e taglia fino a 44/46) una fascia porta bebè taglia 6 consente di fare le legature più importanti. Per le corporature più esili e legature che richiedono più stoffa è sufficiente una taglia 5 se si desidera non avere tanto tessuto in avanzo. Mentre per le persone più robuste che vogliono fare legature con il massimo di stoffa richiesta può essere necessario una taglia 7.

LA FASCIA CORTA

comprende le taglie 3 (3.20 m) e 4 (3.70 m). E’ più agevole e immediata da utilizzare perché c’è meno stoffa da maneggiare, ma consente di fare meno legature. Si tratta solitamente di legature monostrato (ad esempio kangaroo carry per pancia a pancia, zainetto/racksuck sulla schiena) oppure alcune multistrato (ad esempio la croce semplice/front cross carry per pancia a pancia, reinforced rear rebozo rucksack per la schiena).

Diventa molto utile soprattutto quando il bimbo inizia a camminare e desidera spesso fare sali e scendi dalle braccia.

Quindi man mano che il bambino cresce, le passeggiate in fascia si accorciano sempre di più. In tal caso è più comodo poter utilizzare una più immediata fascia porta bebè corta che richiede minor tempo per legare.






LA FASCIA AD ANELLI

(detta anche ring sling) si differenzia dalle fasce corte e lunghe perché è composta da una stoffa che misura circa 2 metri con una coppia di anelli specifici per il babywearing su un’estremità.

Nasce per portare il proprio bambino sul fianco ma è utilizzabile anche per la posizione pancia a pancia e se si ha una buona manualità, anche sulla schiena.
E’ molto pratica e veloce da indossare, particolarmente adatta per brevi tragitti perché è immediata da togliere e rimettere.

Scarica il peso solo su una spalla; infatti non offre lo stesso sostegno di una fascia lunga o corta ma è ottima come supporto integrativo. La fascia ad anelli non necessita di legature. E' dunque utilissima sia per bimbi piccoli di qualche mese, sia per i più grandi. 






Più pratica si acquisisce nel legare, e quindi nel tendere bene tutti i strati della fascia porta bebè, più stoffa avanzerà dopo aver fatto il nodo per concludere la legatura. Perciò scegliete la lunghezza della fascia porta bebè considerando anche il vostro grado di competenza.

Acquistando una fascia Dolce Contatto è incluso nella borsina un libretto delle istruzioni con le legature basiche. Oltre a queste ce ne sono tante altre che si possono imparare dai video tutorial su Youtube.

La cosa ottimale, però, rimane sempre rivolgersi al personale formato sul portare in fascia (ci sono diverse scuole in Italia e consulenti in tutte le province) per poter acquisire la tecnica nel modo più corretto e veloce.